Frostgrave: una nuova campagna skirmish in Legio

A breve cominceremo la campagna di Frostgrave, che si giocherà il primo martedì del mese.

Per chi non conoscesse il gioco:

Frostgrave è un gioco della Osprey (si, quella che produce monografie militari), è uno skirmish fantasy ambientato in territorio urbano. Il sistema è semplice, con componente di ruolo (avanzamenti con esperienza di alcuni dei componenti della banda).

Di cosa avete bisogno per giocare? Matita, scheda, gomma, una manciata di miniature fantasy.

Le bande di FG sono composte da massimo 13 componenti. Di questi, i protagonisti – che acquisiscono esperienza e livelli – sono 3: il Mago, l’Apprendista e il Capitano. I restanti sono soldati. In questo gioco non sussistono, tra i componenti, differenze razziali: ogni banda può essere composta da elfi, umani, non morti, orchi, goblin, o altro: la differenza e le caratteristiche sono infatti dettati dalle classi dei guerrieri: maghi e apprendisti scelgono la scuola di magia, il capitano sceglie le proprie abilità, i restanti soldati sono ognuno di una classe (templare, cavaliere, ranger, assassino, barbaro, apotecario… ce ne sono oltre 20 in continua espansione, ognuna con le proprie caratteristiche).

Il punto forte del gioco è ovviamente il mago e conseguentemente la magia: si comincia con 8 incantesimi, si progredisce potendo imparare massimo un incantesimo a livello, scelto tra le 8 scuole di magia. L’apprendista segue gli avanzamenti del mago.

Il sistema è semplice, le basette sono ammesse di qualsivoglia misura, si gioca con un D20 e negli scenari sono quasi sempre inclusi degli incontri casuali (animali, creature varie, soldati) ostili.

Imparate le regole, ogni partita dura in media un’ora e mezza, quindi ogni serata sono giocabili due partite.